Archivio tag: ostaggio

Spazio 1999 - Destinazione Obbiligata: Terra - dottoressa russell in stasi

Spazio 1999 1-02: Destinazione obbligata: Terra (Earthbound)

nave di ZantorUn’astronave in avaria effettua un atterraggio di emergenza sulla Luna. All’interno, una missione di soccorso guidata da John Koenig trova strane bare trasparenti che contengono i corpi di cinque extraterrestri umanoidi.

Cercando di aprire una delle bare, il dottor Helen Russell ne provoca l’esplosione, che incenerisce il corpo all’interno. A quel punto, il computer dell’astronave risveglia il resto dell’equipaggio, che in realtà si trovava in animazione sospesa.

zantor spazio 1999 Il capo degli extraterrestri, il comandante Zantor, dichiara di non serbare rancore verso gli Alfani per la morte del compagno, e svela la propria missione: la vita sul loro pianeta, Kaldor, stava diventando irrimediabilmente sterile; così gli abitanti abbandonarono il pianeta, dirigendosi verso altri sistemi presumibilmente ospitali. La meta finale di Zantor e i suoi è la Terra, che raggiungeranno solo tra settantacinque anni. Zantor offre una opportunità per un Alfano: prendere il posto del loro compagno e tornare così a casa.

Dottor Russell animazione sospesa Per verificare che l’animazione sospesa non costituisca un pericolo per gli umani, il dottor Russell si sottopone come cavia per un esperimento. Si addormenta regolarmente, ma in seguito il computer non riesce più a risvegliarla. Zantor rivela che l’analisi del cervello fornita dal computer di Alpha è troppo superficiale. Riesce a risvegliare Helena solo dopo averla fatta analizzare nuovamente dal computer dell’astronave.

Koenig affida a David Kano il compito di programmare il computer affinché scelga tra gli Alfani quello più idoneo per tornare sulla Terra.

Roy DotriceIl Commissario Gregory Simmonds cerca di convincere Koenig a lasciare partire lui invece della persona decisa dal computer. Al rifiuto del comandante, Simmonds decide di procurarsi il posto con la violenza. Usando il segnalatore di Koenig, raggiunge i generatori nucleari che forniscono l’energia alla base e, sotto la minaccia di una pistola laser, costringe un tecnico a estrarre una barra di sicurezza.
L’intera base piomba nel buio. Simmonds detta le proprie condizioni: vuole partire con i Kaldoriani, altrimenti lascerà congelare Alpha.
Koenig è costretto ad accettare e Zantor si offre come ostaggio a Simmonds. L’astronave parte, con i Kaldoriani e il commissario.

simmonds kaldorianiQuando si risveglia dall’animazione sospesa, Simmonds si ritrova all’interno di una delle bare; i kaldoriani dormono ancora. Il commissario prova a chiamare la Terra, senza ottenere risposta. Viene invece sentito dagli Alphani: Simmonds non ha lasciato a Zantor il tempo di farlo analizzare dal computer dell’astronave, che ha così calcolato male il Continua a leggere